PALCOSCENICO AGRATE 2021
CONCERTI E SPETTACOLI A INGRESSO GRATUITO

SPETTACOLI ORE 21 - Cortile posteriore Cittadella della Cultura via Ferrario

(Ingresso dal parcheggio Polo socio sanitario via Lecco)

In caso di maltempo Auditorium Rigoni Stern

 

PRENOTAZIONE ON LINE OBBLIGATORIA

alla pagina EVENTI del sito www.comune.agratebrianza.mb.it

 

Ingresso gratuito nel rispetto delle capienze massime e delle misure di sicurezza previste dalla normativa anti Covid-19

Info: Ufficio Cultura tel. 039.650713

La casa degli spiriti

La casa
degli spiriti

giovedì 24 giugno 2021 ore 21

di Isabel Allende
con Silvia Giulia Mendola

voce dal vi
drammaturgia e regia Corrado Accordino
produzione Compagnia Teatro Binario 7
in collaborazione con PianoinBilico

 

La casa degli spiriti è un romanzo matriarcale. Le tre donne che rappresentano le diverse generazioni della famiglia sono complesse, complete e diversissime tra loro. Clara, la chiaroveggente, la figlia Blanca, l’artista, e Alba, che vive la rivoluzione. Accanto a loro molti altri personaggi femminili: nessuna di loro si presenta come un’eroina, tutte cercano di fare quello che trovano giusto.

Ed è proprio da un punto di vista femminile che prende avvio la narrazione in questo monologo, interpretato da una donna che, attraverso gli occhi e le voci di altre donne, racconta la storia di una famiglia. Le vicende si svolgono sullo sfondo politico-sociale del Cile durante gli ultimi decenni del Novecento, quelli del golpe del generale Pinochet del 1973, la violenza e il terrore della dittatura militare e la lenta ripresa di una vita normale, del ritorno della democrazia.

A dar voce al monologo è Alba, che poi si calerà nelle vesti di tutte le donne che, una generazione dietro l’altra, le hanno consentito di essere quello che è ora. La loro storia, circolare ed ereditaria, è un misto di spiritismo, realtà e finzione, amori e crudeltà, carità e follia: nel loro mondo le bambine nascono con i capelli verdi e le apparizioni siedono a tavola conversando con i mortali. Accanto a quello dei vivi si dispiega il mondo dei morti, vivi come chi è in vita.

 
Alti & Bassi

Alti & Bassi

Da Bach a Jannacci...
tutto è jazz

sabato 3 luglio 2021 ore 21

con
Alberto Schirò
Paolo Bellodi
Andrea Thomas Gambetti
Diego Saltarella
Filippo Tuccimei

 

Considerati dalla critica “gli eredi dei Cetra”, gli Alti & Bassi sono un quintetto vocale a cappella attivo fin dal 1994. Con le voci e cinque microfoni costruiscono le loro armonie senza far uso di strumenti, ma imitandone all’occorrenza alcuni come batteria, basso, fiati, chitarre. Lo spettacolo è un mix di intrattenimento, musica, cultura condotto sempre in punta di ironia e con il garbo di chi conosce l’argomento e vi gioca con saggia leggerezza.


Ad Agrate presentano un divertentissimo programma che spazia da J.S. Bach fino alla canzone del 900. Gli Alti & Bassi affrontano un originale percorso nella sperimentazione e contaminazione armonica nel tentativo di dimostrare l’insussistenza di un confine tra musica colta e musica leggera. Dopo la recente uscita del settimo album, tutto di brani inediti, “Ce l’avevo quasi fatta” e della raccolta “The Best Of”, gli Alti & Bassi presenteranno, assieme a indimenticabili standard Jazz, alcuni loro brani inediti assieme ad alcuni classici italiani degli anni 50 / 60 / 70.

 
fuori dagli schermi.jpg

Fuori dagli scheRmi

giovedì 8 luglio 2021 ore 21

diretto e interpretato da Ilaria Longo
drammaturgia Giulia Accatino e Ilaria Longo
scene e assistenza alla regia Denise Brambillasca

uno spettacolo di Compagnia Caterpillar

 

Un viaggio-cabaret alla scoperta di ciò che si cela dietro ad un semplice telefono. L’attrice, infatti, si troverà a dividere il palco con una piccola assistente digitale di nome Siri, in smart working, dentro al cellulare. Avete mai pensato a quanto possa essere stressante il suo lavoro?

Uno spettacolo che vi farà sorridere come in un selfie, instillandovi contemporaneamente il dubbio del perché lo stiate facendo.
Vi mostrerà le ambiguità del nostro amico digitale, presente ad ogni ora e sempre pronto ad aiutarci nel mantenere la nostra forma fisica, nell’imparare le lingue, fare calcoli, nel districarci nel traffico della città, leggere libri, nell’essere costantemente aggiornati sulle ultimissime notizie e nel trovare la nostra anima gemella.
Ma qual è il prezzo da pagare? Forse tutto questo accade a discapito della vita reale.


In un’era in cui si rimane affascinati dall'idea di trascorrere del tempo lontano dai dispositivi, Fuori dagli schermi vi aprirà gli occhi sul super potere del XXI secolo: la capacità di svolgere attività liberi da distrazioni digitali, imparando a sfruttare quello che ci offre la tecnologia, accettando di avere momenti vuoti, abbracciando la noia senza sentire la necessità di metterla a tacere con uno sguardo sui social.

 
Le direzioni dell'amore

Le direzioni dell'amore

giovedì 15 luglio 2021 ore 21

di e con Barbara Bertato e Alfredo Colina

e con Monia Cacciero

 

Mescolando teatro e cabaret, Barbara Bertato e Alfredo Colina narrano la quotidianità di una coppia alle prese con gli argomenti più ostici della dinamica amorosa.

A complicare (affettuosamente) le cose ci si mette la provenienza geografica: lei è napoletana, lui brianzolo.

Le direzioni dell'amore è un percorso continuo di aggiornamenti e cambiamenti che ha portato alla nascita dello spettacolo teatrale Mia moglie parla strano.

L'idea nasce da una ispirazione offerta da Coppia aperta quasi spalancata di Dario Fo e Franca Rame. Attraverso una costante attività di improvvisazione e pescando a piene mani dalle proprie storie, saltano fuori in chiave ironica i più comuni stereotipi fra donna e uomo: il matrimonio, la perdita del desiderio sessuale, i parenti invadenti, le terapie psicosessuali e l'ex di lei che torna.

Perché, parafrasando Shakespeare, “tutto il mondo è un palcoscenico” e "gli uomini e le donne sono attori”. Aggiungeremmo che si somigliano tutti!