1/1

PALCOSCENICO AGRATE 2020

CONCERTI E SPETTACOLI A INGRESSO GRATUITO

 
orchestra.jpg
parrinu-home.png
carmen-home-new.png
italiano-home-new.png

BAMBINI, ANDIAMO A TEATRO!

SPETTACOLI PER FAMIGLIE A INGRESSO GRATUITO

 
storie-nel-nido.png
sisale.png
la-grammatica.png

TUTTI GLI SPETTACOLI ORE 16.00

APERTURA SALA ORE 15.40

Auditorium Mario Rigoni Stern - Cittadella della Cultura

PROGETTO

TESTE TOSTE

 
das-home.png

Le signore dell'orchestra

sabato 25 gennaio ore 21

Chiesa di S. Eusebio

con

Silvia Giulia Mendola, voce recitante 
Rachel O'Brien, mezzosoprano
Le Cameriste Ambrosiane

 

Il concerto celebra l’orchestra formata ad Auschwitz 
da quarantasette donne dirette da Alma Rosé, eccezionale violinista nonché nipote di Gustav Mahler.


Un viaggio tra le musiche e i vissuti di questa comunità umana, un cammino nelle tenebre illuminato solo dalla bellezza della musica eseguita, che diventa motivo di speranza, di memoria, di futuro. Fania infatti riuscirà alla fine a realizzare il suo sogno più grande, "sopravvivere e ricordare per far sapere al mondo".

 

U Parrinu

La mia storia con padre Pino Puglisi ucciso dalla mafia

sabato 22 febbraio ore 21

Chiesa di S. Eusebio

di e con

Christian Di Domenico

 

La storia di Christian inizia al mare, su una scogliera precisamente. Lì fa esperienza dell’onore dei mafiosi, ma impara anche l’onore del perdono, che padre Pino Puglisi porterà a san Gaetano di Brancaccio, quartiere con la più alta concentrazione mafiosa dell’intera Sicilia.


Qualche anno dopo Christian ritorna su quella scogliera. E inizia da lì, dal suo ricordo, a raccontarci di Pino che aveva imparato a perdonare, in punto di morte, la violenza di chi ne era incapace e già gli puntava la pistola alla nuca. Ed era sicuro che il perdono, con l’esempio e il racconto, potesse essere insegnato.

 

Carmen

NUOVA DATA:

sabato 18 luglio ore 21

Cittadella della Cultura

Ingresso gratuito per massimo 50 spettatori

Prenotazione telefonica obbligatoria

Ufficio Cultura tel. 039.650713

da lunedì 6 luglio a venerdì 17 luglio 2020 nei seguenti orari:

dal lunedì al venerdì ore 9 - 12 e lunedì, mercoledì, giovedì ore 17 – 18

con

Silvia Priori, testo e interpretazione
Maria Rosaria Mottola, ballerina flamenco
Tania Pacilio, mezzosoprano


regia Kuniaki Ida 
musiche Georges Bizet

 

Una travolgente versione in chiave teatrale dell’opera lirica di Bizet ispirata a Carmen di Prosper Mérimée in cui il teatro si mischia col canto lirico e il flamenco.

Carmen è un amore gitano che nasce, cresce e muore in cuori ardenti ed impetuosi e che tocca i vertici più alti della drammaticità. In un mondo fatto di zingari, di osti e di contrabbandieri. Carmen è un personaggio possibile, non è uno stereotipo di donna, ma una persona conscia della propria sensualità traboccante, della propria personalità, e sarà la prima donna protagonista che dirà al pubblico “Carmen libera è nata, e libera morrà”.

 

ANNULLATO

Tu vuo' fa' l'italiano

sabato 27 giugno ore 21

Piazza del Comune

con

Alti & Bassi

 

Con le voci e i microfoni gli Alti & Bassi costruiscono le loro armonie senza far uso di strumenti, ma imitando all'occorrenza batteria, basso, fiati, chitarre. Lo spettacolo è un mix di intrattenimento, musica, cultura.


Il repertorio è per tutti e propone indimenticabili brani musicali della canzone italiana (tra gli altri Nessuno mi può giudicare, Il cielo in una stanza, Vorrei che fosse amore, Parole, parole)  arrangiati a cinque voci grazie ad originali elaborazioni che spaziano attraverso numerosi generi musicali. Da sempre così: cinque timbri molto differenti che riescono ad ottenere un impasto vocale unico. Intonazione, grande cura per i dettagli, assieme alla scelta di un repertorio adatto a tutte le platee, sono i punti di forza che critica e pubblico hanno riconosciuto loro in 20 anni di attività.

 

Storie nel nido

sabato 15 febbraio ore 16

Auditorium Mario Rigoni Stern

ideazione Franco Spadavecchia
messa in scena P. Battaglia, R. Coluccini, A. Pini
in scena E. Giussani, P. Battaglia (S. Oggioni)
produzione Teatro del Buratto

 
Da 2 a 5 anni

Max 40 bambini

 

L’intervento – rivolto ai bambini da 2 a 5 anni - è ambientato in un contesto scenografico semplice e caldo, un nido, un angolo raccolto di piumoni e cuscini, dove anche una piccola piuma ricevuta all'ingresso, così come un morbido cuscino portato da casa, ci potranno aiutare a sistemare il “nostro” posto e a stare più comodi… Sono piccoli elementi offerti per costruire insieme il luogo del nostro racconto, dove troveremo i libri, alcuni dei quali saranno oggetto delle narrazioni giocate dagli attori, mentre altri saranno semplici suggerimenti.

 

ANNULLATO

Sisale

sabato 7 marzo ore 16

Auditorium Mario Rigoni Stern

di Anna Fascendini, Bruna Pellegrini 
con Anna Fascendini o Valeria Sacco 
video Alberto Momo 
collaborazione Michele Cremaschi, Michele Losi
ScarlattineTeatro, Campsirago Residenza

 

da 0 a 5 anni

Max 40 bambini

Attraverso gli occhi di Tatò, una piccola tartaruga, partiamo: passaggi in salita e in discesa, ostacoli, avventure, incontri. Così si cresce. E il paesaggio bianco e incantato si trasfigura sullo schermo: il mare, un sole di sale, pianure, piste strade e percorsi che si fanno viaggio. Silenzio, è il fare che racconta, la parola nomina e sottolinea poi si fa suono, canto, nenia, culla. C’è il sale in scena e pochi oggetti agiti con fare semplice e necessario. Il bambino ritrova nei gesti i suoi linguaggi del gioco, le voci e i rumori di casa, dell’intimo.

 

ANNULLATO

La grammatica del maestro Gianni

sabato 21 marzo ore 16

Auditorium Mario Rigoni Stern

di e con Marco Bertarini
produzione Compagnia Teatro Binario 7 

 

Dai 4 anni 
 

In questa narrazione viene presentata la figura di Gianni Rodari, uno dei più amati autori italiani per l'infanzia. In un crescendo di divertenti trovate e colpi di scena, questo giocoliere di parole mostrerà la sua straordinaria capacità di inventare storie utilizzando alcuni dei “trucchi” che ci ha consegnato, come il binomio fantastico, le fiabe a rovescio, le parole nello stagno.

E così, storie poco conosciute tratte dal suo ricchissimo repertorio parleranno della forza della verità, della rabbia da scaricare senza ferire gli altri, del coraggio di portare avanti le proprie idee.

 

RINVIATO

D.A.S. Dai forma al tuo futuro

Auditorium Mario Rigoni Stern

di Michela Tilli

con con Maurizio Brandalese, Veronica Dariol, Marta Lucini, Valentina Paiano, Alessandro Treccani
regia Valentina Paiano
produzione Compagnia Teatro Binario 7

Durante l'adolescenza il corpo si trasforma, le emozioni prendono nomi ancora sconosciuti e intorno ruota un mondo fatto di identità da scoprire.

È quello che succede ad Alice, ragazza timida, un po’ chiusa, alla sua prima festa. I suoi genitori si stanno separando e Alice cerca nuovi punti di riferimento. Ci sono Martina e Sam, i suoi amici, che sembrano essere più scafati e la spingono a lasciarsi andare. E così Alice muove i primi passi incerti verso una nuova età, tra curiosità di sperimentare e paura di restare sola.